2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Anastasia Rose: una giovane modella italo russa dalle idee chiare


Diventare modella è un sogno, un’opportunità, ma è sopratutto  una professione che offre la possibilità di guadagnare, conoscere e frequentare persone di ambienti diversi. Sono sempre di più le ragazze che cercano di  intraprendere questa attività, il segreto è probabilmente quello di riuscire ad entrare nel “cuore” delle persone ed in questo modo, si può diventare un  esempio da seguire e imitare. Fare la modella ad alto livello può apparire un traguardo  irraggiungibile, ma a volte, è sufficiente impegno, caparbietà e occorre soprattutto affidarsi a scuole di “alto standing”, esperte nel settore. Tra le tante ragazze che perseguono questo obiettivo, “Segreti di Moda” ha cercato di conoscere più da vicino una giovane ragazza russa, che dimostra di avere già  idee chiare: il suo nome è Anastasia Rose.

Anastasia ci puoi parlare un po’ di te?

 Mi chiamo Anastasia Rose, ho 25 anni e sono di mamma russa e papà, italiano, l’istruzione l’ho sempre ritenuta un aspetto importante  e per questo ho studiato molto. Dopo ho frequentato  diverse scuole di differenti livelli,  ho ultimato l’Università. Ormai sono in Italia da diverso tempo e dopo esser vissuta per diversi anni a Milano, un città che offre tante opportunità di lavoro, ultimamente mi sono trasferita a Roma. Di questa città mi piacciono tante cose: la gente, la mentalità, la cucina, ma anche i tanti monumenti antichi che si ritrovano quasi in ogni piazza. Parlo diverse lingue oltre al russo, la mia madrelingua, anche l’inglese e francese, trovo difficoltà  invece per la grammatica italiana, per cui mi prefiggo  nel prossimo futuro di migliorarla.

I tuoi obiettivi di lavoro in questo momento sono tutti orientati verso la professione di modella

Si, attualmente sono attratta dalla professione di modella,  nel campo della moda, posso avere a portata di mano lo specchio del mondo, che mi offre la possibilità di incontrare persone di nazionalità diversa, ma ci sono altre possibili attività che mi piacciono. Posso dire con soddisfazione, che negli ultimi anni ho avuto modo di conoscere  in questo ambiente tante persone gentili e professionali, che mi hanno aiutata molto a perfezionarmi.  

Parlaci un po’ delle tue origini Anastasia

Io sono nata a Mosca, dove ho vissuto per vent’anni, è stato un periodo molto bello ed ho dei ricordi indimenticabili da bambina, poi mi sono trasferita in Italia, dove mi piace molto vivere, sono innamorata di questo paese e dopo aver vissuto a Milano, ultimamente mi sono trasferita a Roma.

Quali  sono le sfilate che hai fatto con più piacere, che ricordi?

Amo lavorare con persone serie,  nel campo della moda ho collaborato con designer,  cantanti nelle loro esibizioni ed  ho preso parte alla presentazione di  Miss Russia in Italia. In seguito  ho partecipato ad una serie di sfilate nella località termale di Fiuggi,   poi in Sicilia e a Napoli. Tutti eventi bellissimi, posso dire che sicuramente  preferisco l’attività di modella, ma posso lavorare anche in altri ambiti,  nel mio tempo libero invece, opero come volontaria, in quanto amo aiutare il prossimo.

Quali abiti ti piace indossare

Mi piacciono i vari stili di moda, riguardanti la sera, il giorno, l’intimo e l’abbigliamento leggero  dell’estate, ma l’importante è come ho detto prima, collaborare  con persone serie e riescire poi a sviluppare al meglio l’attività.

Quali sono le tue aspirazioni nel prossimo futuro?

Come tante ragazze della mia età, anche io ho un progetto nel cassetto, che intendo con il tempo mettere in pratica, ma per momento non intendo rivelare. In questo periodo  preferisco impegnarmi  nell’attività di  modella, poi se capitano altre valide opportunità, sarei in grado di valutarle.

Grazie Anastasia

Rino R.Sortino

A


Commenti (1)

  1. Dario

    La professionalità si guadagna con sacrificio e soprattutto rispettando integralnente i contratti, mai lasciare a metà un impegno professionale, si perde credibilità, in Bocca a lupo per il suo futuro ad Anastasia

    Rispondi