2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Priscilla Tigre: un’artista brasiliana dalle due anime


Secondo stime recenti, il 15% della popolazione brasiliana sarebbe di origine italiana, pertanto, in una popolazione di 200 milioni di brasiliani, le persone di origine italiana nel grande paese latino americano, ammonterebbero secondo stime approssimative a circa 20 milioni di persone. A noi preme sottolineare che chi ha una particolare predisposizione artistica ed è cresciuto in tale ambito,  sicuramente riesce a sviluppare un estro particolare. Se si ha anche qualche antenato italiano, dall’interscambio culturale e artistico  tra le due culture, quella di nascita e quella del paese d’origine degli antenati si ottiene una miscela artistica perfetta.  Priscilla Tigre è una giovane artista italo brasiliana, che promuove un proprio stile, basato sull’allegria, sulla solarità e sul movimento, tutte caratteristiche tipiche delle sue origini. Nonostante Priscilla Tigre sia da poco nel nostro paese, si sta imponendo nel panorama artistico, con una serie di progetti molto interessanti. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Priscilla per conoscerla più da vicino.

Priscilla, ci puoi parlare delle tue origini?

Io sono di origine  italiana, nata in Brasile nella città di Paraìba, sono cresciuta con una brava signora e fin da piccola ero attratta dai ruoli di attrice e ballerina, così  quando ascoltavo delle canzoni, ballavo e cantavo in casa per pura passione. Provavo nell’eseguire queste attività artistiche sempre forti emozioni, ma non intendevo impegnarmi più di tanto per mettere in pratica i miei progetti, per rispetto alla signora che mi aveva cresciuta, in quanto lei era di una religione che era contraria a questo genere di attività. Un giorno quando stavo per intraprendere il mio primo lavoro, rimasi coinvolta in un brutto incidente che  mi bloccò in casa per un paio di anni. A causa di questa mia forzata inattività, iniziai a ideare le mie prime canzoni, scrissi poesie e altre composizioni, compresi  la forza delle parole e cercai di metterle in pratica.

Come sei riuscita a perfezionare questa tua attitudine artistica?

Nella mia città in Brasile, da ragazza, ho effettuato un corso intensivo di ballo e canto, poi una volta  in Italia, ho preso parte ad un corso di teatro, ho studiato e parlo cinque lingue, in seguito mi sono innamorata della cinematografia e ho iniziato a fare dei video in stile comico. Ho prodotto un mio videoclip  di cui  io sono ideatrice, scrittrice, produttrice artistica, che considero uno  spettacolo completo con ritmi e suoni che riflettono le mie origini. Tutti  brani che, oltre ad essere orecchiabili, portano allegria, in questo video, c’è un mix  di commedia e teatro, con canzoni e  balli latini, tra cui il Reggaeton  e un po’ di Samba. In Italia ho iniziato a scrivere dei brani sia in stile del mio paese, che italiani, da questa sintesi  nasce il mio primo CD che si chiama “Saudade”. Nelle composizioni, che presentano brani musicali scritti e interpretati da me, si trovano differenti stili musicali e anche il progetto dell’arte grafica, è stata creato da me personalmente tramite computer.

Perché questo nome così particolare Priscilla Tigre?

La Tigre, un felino sinonimo di forza e di potenza, l’ho scelto come nome d’arte, in quanto  rappresenta come simbolo, la forza che ho avuto, nel superare le difficoltà che si sono presentate nell’arco della mia vita. Ad un certo punto ho conosciuto una bella persona, mi sono sposata, da un anno mi sono trasferita in Italia e sono mamma di tre bambini. Qui in Italia cerco di assimilare sempre più la vostra cultura e il vostro cibo, così divento sempre più italiana, senza  perdere la mia vera essenza  latina.

Vedo che se anche  modella

Si, ho fatto la modella a San Paulo per diversi anni, poi qui in Italia ho sfilato in due concorsi. In generale mi piace rinnovarmi e non indossare sempre le stesse cose, normalmente  effettuo le sfilate in abiti casual e in abiti eleganti, dove inserisco anche dei brillantini che mi piacciono molto Ho partecipato  al concorso “Miss Mamma Italiana” ed ho vinto la fascia di “Miss Mamma Italiana fashion” che è stato il mio primo concorso di bellezza a cui ho partecipato in Italia. Il secondo concorso  a cui ho preso parte è stato invece quello di Milano, dove ho vinto la fascia di “Miss Regina d’Italia eleganza”

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Ho molteplici progetti, un nuoco CD, le serate, le sfilate, ho intenzione di proseguire l’attività per ottenere un livello artistico sempre più alto, mi ispiro qui in Italia ai grandi artisti che hanno lasciato un’impronta nel mondo dello spettacolo. A me piacciono  le apparizioni televisive ed ho in progetto di farne alcune, come quelle che ho fatto recentemente ad Italia Mia dove ho  presentato i miei CD e le canzoni  in abbigliamento brasiliano. Sono stata  anche ad una emittente televisiva di Milano dove ho presentato con un ballo, un pezzo musicale  in spagnolo che si intitola “Mentiras”  molto divertente Entro breve ho un progetto di fare un tour in  Italia, sarò presente in alcune località dell’Abruzzo vicino dove risiedo, poi sarò presente anche a Salsomaggiore, Parma Roma, Napoli.

Trovi differenza,  tra  gli spettacoli che si realizzano qui in Italia e quelli in Brasile?

Si,  anche se entrambi sono paesi latini, ciascuno ha una cultura diversa, al pubblico italiano piace molto il romanticismo, la follia e l’amore, invece in Brasile piace più l’attrazione, gli spettacoli dove si balla di più ed esiste una maggiore emozione.  In Italia piace molto il Rap, nel mo paese invece prediligono il funky, un ballo sensuale. In Italia non sono ancora abituati a questo genere di danza, esiste un Funky un po’ più leggero ed io ho composto una canzone che si chiama “Beijo na Boca”,  dove io ballo con due ballerini professionisti.

Grazie Priscilla

Rino R. Sortino.


Lascia un commento