2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Nadia Ludovici tra Arte e Moda


 

Per essere vignettiste e fumettiste  non basta saper disegnare, è importante avere responsabilità di raccontare storie su questioni sociali o argomenti divertenti  attraverso una serie di tavole. L’artista è chi opera nel campo dell’arte come creatore o come interprete. Nadia Ludovici in arte Luna, è una donna che ha grande fantasia e voglia di impegnarsi in tutto ciò che è arte. Oltre ad essere un’abile vignettista, pittrice sceneggiatrice, recentemente si è esibita anche come modella, con una tale grazia che ha  vinto il titolo di “Miss over 2019.2020” “La più bella delle miss”. L’abbiamo incontrata per conoscerla più da vicino, in una calda serata d’estate ed è sorta una piacevole conversazione.

Nadia quali sono le tue origini?

Io sono di Roma a novembre compio 57 anni, ma sono nata e cresciuta ai Castelli Romani. Fin da piccola avevo uno spiccato senso del disegno e una grande passione per la bellezza artistica A scuola i miei quaderni e il mio diario di scuola non li conservavo per il loro contenuto scolastico,  ma per esprimere i miei sogni con disegni astratti.

Quando è sorta la tua passione per le vignette?

Da sola, senza alcun aiuto, iniziai a  comporre vignette e  prendevo di mira tutte le persone che incontravo: professori, vicini di casa, sacerdoti o semplici conoscenti. Poi durante l’adolescenza, abbandonai questo hobby e  lo ripresi nel 2012 quando entrai a fare parte del movimento culturale Astarte. Posso dire che le vignette mi sollevano  il buonumore, infatti  sorrido spesso quando le faccio. Da qualche anno, le pubblico sulla rivista “Nuove proposte”, e probabilmente le considerano talmente belle che me le copiano. La mia è una satira politica su persaggi noti e non, conto di continuare a farle in futuro, perché per me è una gioia. Le mie creazioni le ho rese pubbliche attraverso   varie mostre dove ho esposto dipinti, ritratti, caricature e vignette anche Hard.

Quando ti vengono in mente le tue ispirazioni, di giorno o di notte?

Non ci sono orari fissi, porto sempre con me penna e foglio in borsa, inoltre, dal momento che sono registrata alla SIAE, ho anche creato delle sceneggiature e trame di film, dove ho sviluppato dei personaggi. Io sono sempre portata ad ascoltare mode e tendenze, per carattere mi ritengo solare e creativa ed amo giocare con ironia.

Su quali riviste pubblichi le vignette?

Dal momento che mi sono specializzata come vignettista o fumettista satirica, da novembre 2015 pubblico vignette  sulla rivista Nuove Proposte, rivista distribuita a Roma e dintorni.

So che hai dei personaggi particolari che spesso rappresenti

Si, i personaggi a cui sono molto legata si chiamano Ettore e Nestore. Ettore è un 50 enne che lavora al cimitero ed è un bonaccione, pasticcione ed imbranato. Nestore invece è un ex barbiere, da poco in pensione, ma energico del tipo “so fare tutto io”, oltre ad essere scherzoso e autoironico. Entrambi sono bassi sia fisicamente che come livello culturale. Nei miei fumetti appaiono spesso  due vicini di casa Achille La Morte  ( un menagramo, che dove passa lui si verifica  sempre una catastrofe) e Cesare ( malefico e cinico).

Sei anche una stimata pittrice, dove hai esposto i tuoi quadri?

Io pitturo quadri figurativi  ma anche paesaggi e nudi. Ho presentato mostre a Conca d’oro, a Frascati e al porto di Ostia.

Da   qualche anno ti piace fare la modella, ma come hai iniziato?

Lo spunto mi venne da un uomo straniero  che mi voleva conoscere a tutti i costi,  ed  entrò perfino dentro un ipermercato allo scopo di  incontrarmi. Questo fatto mi riportò indietro agli anni ottanta, quando mi venivano dietro in tanti e quell’uomo mi fece capire, che nonostante non sono più giovanissima, ero ancora attraente. Poi quando vidi la pubblicità di alcune Miss  un po’ Over, mi scattò la molla che mi portò a fare le sfilate  di Miss per gioco e per divertimento.

A quali concorsi hai partecipato?

Ho partecipato a diversi  concorsi tra i quali Miss Over a Riccione, poi sono stata  a Pesaro, a Ladispoli, a Frascati con “ la bella d’estate”, poi “Miss Spettacolo “, “Stili Eventi “ e “Fashion Mediterraneo “. In tutti questi eventi sono stata quasi sempre fasciata.

Parlaci di questa vittoria nella tua categoria

Il titolo assoluto l’ho preso a Reggio  Calabria , Miss Over 2019-2020  “la più bella delle Miss”. Il patron era Antonio Micalizzi e il titolo lo conserverò fino ad Agosto 2020. Ho sfilato in casual, elegante e da mare.

Cosa ne pensi di questa brutta situazione di violenza alle donne?

Secondo me fa meno male la violenza fisica che quella psicologica, perché è ancora più sottile ed incide maggiormente nella psiche. Quest’ultima ti distrugge giorno dopo giorno, inoltre  non ci sono prove che testimoniano, per cui è più difficile dimostrarlo. Nel passato sono stata perseguitata da una donna che mi ha fatto da stalker, quando all’epoca questo fenomeno ancora non si conosceva. Mi ricordo che non riuscivo neanche a dormire per il pensiero che avrei potuto incontrarla nuovamente per strada.

Grazie della cortesia Nadia

 

Rino R. Sortino

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento