2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Isabella Poli premiata alla Terza edizione del Premio alla carriera cinematografica “Città di Velletri


Lo scorso 20 novembre presso la Casa delle Culture di Velletri, si è svolta l’importante manifestazione della Terza edizione del Premio alla carriera cinematografica “Città di Velletri”- Sul palco dell’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica, i conduttori della serata Vera Dani e Fernando Mariani hanno progressivamente introdotto  una serie di artisti (facenti  parte di tutte le categorie lavorative del mondo del cinema) prescelti da una prestigiosa giuria, al fine di essere premiati per le loro brillanti carriere. I premi  della Torre del Trivio Veliterna avvolta da una pellicola color oro, realizzata dall’orafo veliterno Ciro Del Ferraro, sono andati a: Rino Barillari (fotoreporter definito come “il re dei Paparazzi”, (che nell’arco della sua carriera riuscì a scattare  foto ai più importanti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e della politica), al premio Oscar  Gianni Quaranta, autore regista cinematografico sceneggiatore e costumista, a Vittorio Storaro (direttore della fotografia vincitore di tre Premi Oscar), al regista Luca Verdone (fratello del grande Carlo Verdone), a  Simona Cavallari, (attrice della Piovra e altri molti film di successo), ai Direttori della fotografia Gianni Mammolotti, ( già candidato al David di Donatello),  Gianlorenzo Battaglia, Franco Casagni (direttore trucco ed effetti speciali), Massimo Perla (addestratore di cani nel settore cinematografico) e Isabella Poli ( Organizzatrice Cinematografica e di Eventi). Proprio  quest’ultima,  Isabella, l’abbiamo avvicinata per cogliere  le sue impressioni, dopo aver ricevuto l’ importante riconoscimento.

S.ra Isabella Poli, immagino la tua emozione  dopo essere stata premiata.

Si, certamente, è stata una bellissima serata  e sono onorata di avere ricevuto questo prestigioso premio alla carriera cinematografica, forgiato da un orafo di grande  abilità.  Il premio l’ho voluto dedicare alla memoria di mio marito Eutizio, al quale devo tutte le mie attuali soddisfazioni, dal momento che lui stesso mi  introdusse nel  mondo del cinema. Nonostante siano passati  più di dieci anni  dalla sua scomparsa, Eutizio lo sento sempre  vicino a me,  ricordo  quando mi coinvolgeva nello spoglio dei copioni che servivano poi a fare i piani di lavorazione. Con calma mi trasmise  il suo sapere nell’ambito del cinema  che proveniva da una grande scuola. Eutizio era un Organizzatore generale, un Direttore di Produzione, ed ebbe la fortuna di iniziare l’ attività  sul grande schermo, con il grande maestro Roberto Rossellini.  In seguito  collaborò anche  con altri  grandi  del settore cinematografico, tra i quali  un nome su tutti,  Federico Fellini. Mio marito partecipò alle lavorazioni  di grandi film tra i quali la “Pelle” di Liliana Cavani, “La Signora delle Camelie”, “Il Marchese del Grillo”, “Non ci resta che piangere”, “All’ombra del gigante”.

S.ra Poli, quali sono precisamente i tuoi compiti  che eserciti con tanto impegno e dedizione?

Io organizzo il set, quando arriva la troupe e mi impegno  a sistemare i contratti con le location e tutti i mezzi che necessita  il film. Ognuno nell’ambito della produzione ha una propria mansione e io svolgo il ruolo specifico,  di essere  il riferimento per i problemi del Set a livello di ambienti, permessi ecc. E’ un lavoro  complesso, perché  a livello organizzativo, il mondo del cinema è un mosaico dove ogni giorno viene messa al suo posto la pedina giusta. Ogni persona svolge un proprio ruolo e io  sono il supervisore di tutto questo, quella persona che quando si verifica un problema, deve essere in grado di risolverlo.

Quali sono i film più importante nei quali hai collaborato?

Tra i film più importanti  vorrei menionare“ Il prezzo della vita” di Stefano Reali, al quale sono molto affezionata, perché oltre  al mio amico Maurizio Mattioli, recitava Angelo Infanti, deceduto da diversi anni, che nonostante sia  stato un grande attore che ha preso parte a bellissimi film,  sono rammaricata  dal fatto che non viene più  ricordato.  Ho avuto l’onore inoltre, di partecipare alle  lavorazioni della  “Serie di Borgia” per SKY,  dove come location una puntata venne girata nel mio  paese di origine, Sermoneta. Ricordo che a collaborare  in questo lavoro c’erano persone di  alto livello, che  rimasero entusiaste del mio impegno. Un’altra collaborazione che ricordo con piacere, è stato “il ritorno del figlio prodigo”,  di Terrence Malick, una pagina del Vangelo importantissima. E’ un film che mi è rimasto nel cuore,  dove ho  visto recitare con grande umiltà, bravissimi  attori,  in particolare vorrei citare la scena di Lady Planet che ritorna e  si prostra ai piedi del padre. Assistere a questo evento, è stata  un’emozione molto forte e  mi sono ritrovata a piangere per la prima volta sul set. Sono state importanti anche le mie partecipazioni alla serie  “Ho sposato un calciatore” e al film “Raul, diritto di uccidere!, con il grande Giancarlo Giannini, Alessandro Haber e l’indimenticabile Laura Betti.

Vuoi aggiungere qualcosa, Isabella, dopo aver vissuto questo meraviglioso evento  nella casa delle Culture di Velletri?

Io mi ritengo una persona trasparente che esprime liberamente i suoi punti di vista senza riserve. Vorrei ringraziare  in primis  Fernando Mariani, che  mi ha voluto a tutti i costi gratificare con questo premio, (dal momento che  ritiene che me lo merito) e tutti coloro che hanno organizzato questa bellissima serata.  Sono stata felice di incontrare gli altri  personaggi premiati questa sera, tra i quali l’Architetto, Scenografo e Premio Oscar, Gianni Quaranta,  che ho avuto nel passato l’onore di conoscere in “Benvenuto Cellini”.

Grazie Isabella Poli

Rino R. Sortino


Commenti (2)

  1. Isabella Poli

    Grazie Rino Sortino, ti Ringrazio infinitamente di questo Bellissimo Articolo che hai redatto sulla mia Persona e Lavoro Cinematografico, mi emoziona moltissimo leggere dei così grandi ed importanti Apprezzamenti su di me, ne sono Lusingata e Felice. Grazie ancora Carissimo RINO SORTINO

    Rispondi
    • Rino Sortino

      E’ stato un piacere per me averlo fatto. Per la carriera e per tutto quello che hai fatto per il cinema. Grazie da parte di mia e di tutti coloro che ti apprezzano!

      Rispondi