2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Nel Castello Ducale di Fiano Romano c’è stata la presentazione di “Phantazo”


da parte della scrittrice Miryam Ambrosini

 

Domenica scorsa alle ore 15,00 nell’arco della suggestiva cornice  della Corte del  Castello Ducale di Fiano Romano, presso la Sala Conferenze, si è svolta la presentazione dell’ultimo romanzo di Miryam Ambrosini “Phantazo”. La scrittrice Myriam Ambrosini nata a Roma, dove ancora risiede ed insegna lettere, è stata lieta di effettuare il suo incontro culturale,  dopo aver ottenuto il patrocinio del Comune di Fiano Romano. A Myriam è riuscita questa ennesima perla del suo repertorio  (Phantazo  scritto nel 2020), dopo aver vinto diversi concorsi letterari in Italia e all’estero e pubblicato una raccolta di poesie, ricordiamo tra le tante, Porti Lontani (1991), il romanzo breve Adàmas (2006), e i romanzi Il Bestemmiatore (2012) e Un Cuore Altrove (2018), tradotto anche in francese. La serata di presentazione al Castello Ducale di Fiano Romano è stata  impreziosita dalla presenza del sindaco Davide Santonastaso, in compagnia  del consigliere delegato alla Cultura, Francesca Martella. Hanno relazionato  con i loro preziosi interventi, Maria Bunjevac, Francesco De Vito e Patrizia Morganti. Il romanzo “Phantazo” descrive le esperienze personali dell’autrice durante il suo periodo di volontariato  all’ospedale.   La voce narrante di “Phantazo” è prestata ad  una fantasma materializzatosi  nel momento stesso in cui una donna sta per morire  e si nota la sua anima che si distacca dal corpo.  Il fantasma  in particolare si affezionerà  a tre donne, diversissime per età, cultura ed ambito sociale e  finirà per divenire  (anche se non riescono a scorgerla), loro amica.  Lo strano soggetto parteciperà  a tutta una serie di vicende che Mara Francesca e Yasmine (questi i nomi delle tre donne)  raccontaranno. Sono storie di vita dov’è messa in rilievo  la condizione femminile della donna. Nella lettura il lettore  si ritrova  coinvolto dall’estrema umanità delle persone, dove nonostante la triste immersione  nel dolore, traspare  in ogni occasione un forte desiderio di rivalsa e di riscatto.

Rino R. Sortino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’AUTRICE.


Lascia un commento