2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Commento alla 6/a giornata del campionato di calcio di Serie A


Il monitor visivo VAR  doveva essere uno strumento tecnologico utile per cancellare le decisioni sbagliate degli arbitri, invece Juventus, Fiorentina, Verona, Lecce, Sampdoria si sono lamentate delle decisioni arbitrali adottate dopo averlo consultato. A Torino si sono dimenticati di verificare la posizione di un calciatore (Candreva) in occasione del gol del possibile 3-2 dello juventino Milik. La Juventus,  in un pazzo posticipo alla Stadium va sotto 2-0 contro la Salernitana, poi trova il 2-2 nel finale e nel recupero stava per completare la rimonta clamorosa per un 3-2 con Milik. Rete però annullata per fuorigioco, dopo tante proteste. In ogni caso restano gli enormi meriti della Salernitana per aver strappato il 2-2 in casa della Juventus, così come i difetti di quest’ultima che dimostra di non avere ancora un gioco. L’Atalanta  perde l’occasione di mantenere la testa solitaria della classifica del campionato e si fa agganciare in vetta alla classifica dal Napoli e dal Milan I nerazzurri erano partiti bene all’inizio, ma la Cremonese una volta andata sotto, aveva saputo reagire  con grande veemenza, mettendo in mostra  un ottimo collettivo. Nel complesso il pari è il risultato più giusto per questa partita. Napoli  e Milan hanno rispettivamente battuto lo Spezia con un gol all’88° di Raspadori e i rossoneri la Sampdoria a Marassi. Era inevitabile che il Napoli di questa 6^ giornata di Serie A non potesse essere la stessa squadra  che aveva dominato la partita contro il Liverpool in Champions League. Il dispendio di energie mentali e fisiche per affrontare e vincere la partita in coppa è stato enorme. Si è notato  un calo nel rendimento degli azzurri, inoltre lo Spezia presentatosi al Maradona  era messo molto bene in campo da Gotti. I rossoneri  del Milan hanno espugnato il Ferraris 2-1 al termine di una gara ricca di colpi di scena, cartellini rossi e interventi del Var. In dieci per tutto il secondo tempo, dopo l’espulsione di Leao, la squadra di Pioli ha avuto la capacità di ribattere a Djuricic, che aveva pareggiato il gol iniziale di Messias, poi  ottenevano la vittoria grazie ad un rigore di Giroud. Alle spalle del trio al comando ad un solo punto di distacco, avanza con grande disinvoltura l’Udinese di Sottil, sorpresa della stagione. I friulani dopo avere travolto la Roma, riuscivano a rimontare e a vincere un Sassuolo in dieci,e  a seguito di questo risultato,  ottengono la quarta vittoria consecutiva e aspettano fiduciosi al Friuli l’Inter sabato prossimo. Anche l’Inter ha vinto in extremis contro un coriaceo Torino, ma non sembra godere di buona salute, visto che il suo portiere Handanovic è stato giudicato il migliore in campo. Si è trattato di un risultato particolarmente prezioso per i nerazzurri milanesi che iniziavano a sentire il peso delle critiche. Questa vittoria permetterà invece alla squadra meneghina di preparare con maggiore serenità la fondamentale partite contro il Plzen in coppa. Quanto alle romane, la Lazio ha battuto 2-0 il Verona all’Olimpico con l’ennesimo gol del solito Immobile e una prodezza di Luis Alberto,  che entrato dalla panchina nella ripresa ha cambiato di fatto il volto della sua squadra. La Roma invece dopo aver sconfitto l’Empoli,  ha evitato il terzo risultato negativo consecutivo, per le precedenti sconfitte contro Udinese (4-0) e Ludogorets (2-1). I giallorossi devono questa soddisfazione a Paulo Dybala,  calciatore di classe cristallina, che siglava il vantaggio con una conclusione pregevole. In seguito era sempre lo stesso argentino a servire  l’assist del 2-1 finale al centravanti  Tammy Abraham.  Inutile ai fini del risultato  dell’Empoli, la rete di Bandinelli. Da parte dei toscani  resta una grande prestazione consolidata dai due pali colpiti che hanno  spaventato Rui Patricio. Grazie a questa vittoria  la Roma aggancia l’Udinese a quota 13 punti e respira aria di alta classifica. Riassumendo  gli incontri della sesta giornata  di campionato di Serie A sono  stati:  Atalanta – Cremonese 1-1

Bologna – Fiorentina 2-1    Lecce – Monza 1-1   Sassuolo – Udinese 1-3

Lazio – Hellas Verona 2-0   Juventus – Salernitana 2-2   Napoli – Spezia 1-0

Inter – Torino 1-0     Sampdoria – Milan 1-2      Empoli -Roma   1-2

 

Rino  R. Sortino


Lascia un commento