2022 © Handcrafted with love by the  Pixelgrade  Team

Tutti gli articoli di sabrina orrico


Noris Cocci fotografare il non visibile


  La fotografia d’autore, si caratterizza per la ricerca dell’immagine attraverso una serie di attenzioni che il fotografo mette in pratica al fine di cogliere un ritratto originale, un ritratto che possa suscitare in chi lo guarda una emozione e quindi imprimere alla foto unicità nello scatto. La ricerca costante di Noris Cocci fa si che percorra nuove strade sempre diverse con nuovi metodi talvolta anche contaminati Quando hai incontrato la fotografia? Quando avevo circa sette anni ero al lago Trasimeno con mia zia, in quell’occasione feci una foto dove non si vedeva il cielo e il lago ma solo […]

L’architettura secondo Lucrezia Russo, definisce uno stile risolutivo e funzionale, personalizzando ogni lavoro proposto con l’obiettivo finale di far vivere negli spazi il concetto di bellezza


Quando hai deciso di diventare architetto? Fin da piccola ho avuto una passione per le materie artistiche. Andando alle scuole superiori mi sono appassionata al disegno tecnico e dal disegno tecnico mi sono appassionata agli artisti dell’epoca rinascimentale e del periodo neoclassico. Questi artisti lavorano sulle forme come ad esempio Brunelleschi, Michelangelo, Bernini, Palladio ecc. Infatti tutte le grandi opere italiane dal 500 in poi sono quelle che preferisco. Qual’ è stato l’argomento di discussione della tua tesi? Ho fatto la tesi sulla sperimentazione di opere removibili. Il mio progetto era un padiglione espositivo che poteva essere smontato e rimontato […]

ANTONIO CAROVILLANO MISSIONARIO LAICO


Fin da quando era piccolo Antonio Carovillano ha sempre avuto una particolare sensibilità per il prossimo. La madre Francesca racconta che quando passava in bottega per saldare il conto dei panini del figlio, trovava sempre un conticino superiore al previsto. Proprio perché il figlio comprava i panini ai bambini che non se lo potevano permettere. Oggi è missionario laico da oltre 25 anni. Antonio come hai incontrato l’Africa? Ho iniziato tra il 1995 ed il 96 con un frate Francescano.Facevo volontariato nell’Ospedale Infantile di Alessandria, in quell’occasione ho conosciuto un frate di nome Padre Emilio cha faceva le missioni in […]